Circolare inps

Premessa

Sulla G.U. n.95 del 24 aprile 2014 è stato pubblicato il decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 recante "Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”.

Il provvedimento, entrato in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione, contiene, tra l’altro, disposizioni dirette alla riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati.

 1.   Quadro normativo

L’articolo 1 della disposizione in oggetto, aggiungendo il comma 1 bis all’art. 13 del T.U.I.R., riconosce, per il solo periodo di imposta 2014,  un credito di euro 640 complessivi, ai titolari di reddito da lavoro dipendente e di taluni redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente, la cui imposta lorda determinata su detti redditi, sia di ammontare superiore alle detrazioni da lavoro spettanti.

Tale credito, che non concorre alla formazione del reddito, dovrà essere ripartito tra le retribuzioni erogate successivamente alla data di entrata in vigore del decreto stesso fino al 31.12.2014.

Il decreto prevede che il  credito sia riconosciuto, in via automatica,  da parte dei sostituti di imposta, senza attendere la richiesta esplicita da parte dei potenziali beneficiari per l’anno 2014.

 ... (Continua)


Archivio >>

 

La riforma pensionistica Monti/Fornero del dicembre 2011 rimandava l’introduzione di nuovi requisiti minimi per l’accesso alla pensione da parte di talune categorie di lavoratori all’emanazione di successive disposizioni.
 
Con DPR n. 157/2013 è stato elevato, con effetto dall’1-1-2014, il requisito anagrafico necessario per conseguire il pensionamento da parte dei:
 
- Spedizionieri doganali;
- Poligrafi;
- Personale viaggiante addetti ai pubblici servizi di trasporto;
- Lavoratori marittimi;
- Lavoratori dello spettacolo (gruppo ballo - gruppo attori - gruppo canto);
- Sportivi professionisti.... (Continua)

Archivio >>

L’Inps sta provvedendo ad attuare una vasta operazione di verifica e di rettifica delle posizioni assicurative dei pubblici dipendenti.
Si tratta di circa 3.500.000 di lavoratori precedentemente iscritti all’ex Inpdap, di cui l’Inps ha assorbito i compiti.
L’iniziativa ha lo scopo di mettere i lavoratori interessati nella condizione di verificare l’esattezza o meno dei contributi che risultano loro accreditati per l’intera vita lavorativa e di chiedere all’Inps di integrare e/o di rettificare i contributi eventualmente mancanti o registrati in maniera errata.
La campagna prevede l’invio a ciascun lavoratore interessato di una specifica lettera dell’Inps con l’indicazione dei contributi che risultano accreditati. Il programma prevede che la lettera sia inviata prima ai lavoratori più prossimi al pensionamento e successivamente a tutti gli altri. Inizialmente l’operazione riguarderà i dipendenti degli Enti locali di Imperia, Livorno, Rieti, Trieste e delle province delle Marche.
Regolarizzare la posizione contributiva è una operazione molto importante perché consente sia di accertare in un unico conto assicurativo i contributi che possono essere stati versati o accreditabili per motivi diversi (servizi prestati presso enti pubblici diversi o nel settore privato; ricongiunzioni; riscatti; ecc) sia di poter valutare l’andamento dell’importo di pensione che nel tempo si matura, sia di avere liquidata la pensione in maniera rapida e completa.... (Continua)

Archivio >>
CAF UGL ENOF - Ente Nazionale per l'Orientamento e la Formazione IPER - Istituto per le ricerche economiche e sociali ALE - Sindacato dei lavoratori emergenti CISCOS UGL - Centro Internazionale Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo SEI UGL - Sindacato Emigrati Immigrati
ASSOCASA UGL
Risoluzione consigliata 1024x768  -  Webmaster   -   LOGIN   -   INTRAENAS